Trasloco: non dev’essere un incubo

Che si tratti di traslochi nazionali, dove ci si sposta di centinaia di chilometri per raggiungere la propria nuova abitazione, oppure di semplici spostamenti da un quartiere all’altro della propria città, diciamocelo sinceramente: i traslochi non sono particolarmente divertenti per nessuno! Bisogna organizzarsi da un punto di vista logistico, occuparsi dell’imballaggio, sperare che l’impresa sia seria e professionale, e nel frattempo cercare di mantenere i costi ad un livello accettabile… tanti pensieri, soprattutto se consideriamo che nel frattempo la vita quotidiana – lavoro, impegni, relazioni personali – non si ferma. Ma qualche consiglio può essere utile ad alleggerire il carico di lavoro!

Innanzitutto, una regola d’oro: la preparazione è tutto. E a pianificare un trasloco si deve iniziare con largo anticipo: le cose a cui pensare sono tante. Noi ci sposteremo in aereo o in auto, mentre le nostre cose viaggiano verso la nuova casa? Dovremo alloggiare in un albergo per qualche giorno? Abbiamo per caso un animale da affidare ad un centro specializzato durante il trasloco? Ognuno di questi aspetti, se lo avremo curato in anticipo, non sarà una sorpresa o una preoccupazione durante il trasloco vero e proprio.

In secondo luogo, sempre restando sul tema del lavorare in anticipo: iniziamo ad imballare i nostri oggetti molto, molto prima della data del trasloco. Certo, per i mobili da smontare, o per gli oggetti molto voluminosi, occorreranno dei professionisti, che interverranno il giorno stesso; ma per tutto il resto, possiamo comodamente iniziare a riporre negli scatoloni e chiuderli molto prima. Facendo così, avremo tutto il tempo per organizzare le cose, costruire gli scatoloni razionalmente, assicurarci di avere imballato per bene gli oggetti fragili, e vivremo con molta più serenità il trasloco.

E per finire… chi ha detto che dovete, per forza, rivolgervi a dei trasportatori professionisti? Soprattutto se la distanza è breve, oppure se non c’è molto da spostare, potete considerare di fare da voi, affittando un furgone o un camion, oppure facendovi aiutare da amici e parenti. Sul piano economico ci sarà sicuramente un risparmio, e inoltre la giornata potrebbe addirittura diventare divertente, e da concludere in allegria inaugurando la nuova casa con un’allegra pizzata… se i vostri ospiti si accontentano di sedersi per terra!